In eco di memoria

FRANCA NURCHIS

Mostra personale

Allestimento a cura di Wanda NAZZARI

E' un'artista poliedrica, Franca Nurchis, la sua ricerca artistica spazia, infatti dalla materia al colore, alla parola. La sua ultima opera sembra voler racchiudere in sé la completezza di questo percorso: incamera il vuoto inconsolabile dell'animo umano, espresso dai versi della Nurchis, per fonderlo sulla sabbia stridente dei colori di un immaginario deserto, che si intravede, trasfigurato, nell'essere organica materia piegata ad una dimensione bidimesionale dei pezzi in mostra.
A Fausto Siddi è affidato il delicato compito di farsi interprete di questa poesia visiva, facendosi messaggero dei densi sentimenti che emergono dagli scritti dell'artista, leggendone una selezione per l'inaugurazione della mostra.

 

Franca Nurchis è nata a Cagliari nel 1942.

Ha studiato materie umanistiche.

Dal 1973 al 1996 insegna educazione all'immagine nella scuola primaria statale per i bambini portatori di handicap, per i quali organizza diversi laboratori di sperimentazione e animazione.

Fra le mostre personali più importanti si segnalano: "Immaginaria", Palazzo Regio, Cagliari 1999; "Lentamente si fece silenzio", Centro Culturale Man Ray, Cagliari 2002, dove oltre alle installazioni presenta, per la prima volta, le sue poesie.