L'altro uomo

MOSTRA PERSONALE STEFANIA POLESE

A cura di Pina Follesa

Centro Culturale Man Ray - Cagliari
Dal 6 al 16 settembre 2002

I ritratti dell'umanità di Stefania Polese sono coraggiosi ed introspettivi modelli che parlano di deportazione. Una deportazione non di chi è condannato a vivere lontano dalla propria terra, ma di chi, denudato dall'apparenza e dall'apparire, è condannato a vivere lontano dalla propria condizione umana.
Le deformazioni dei volti richiamano un linguaggio che si allontana, più che mai, dai contenuti della semplice e diretta comunicazione.
Stefania Polese evidenzia, provoca e mette a nudo la sofferenza più nascosta e profonda, e usa la sua pittura come gesto liberatorio delle proprie paure, che sono le paure del mondo.
Dissacratoria, rappresenta un'umanità nella quale rifiutiamo di identificarci, perché ci ripropone i temi più insoluti dell'inquietante smarrimento dell'animo umano di fronte"all'altro" di sé, provocando un disagio senza risposta.

Immagini