Lettres découpées

 

MOSTRA PERSONALE DI ZAZA CALZIA

Centro Culturale Man Ray - Cagliari
Dal 4 al 14 marzo 2000

A cura di Wanda Nazzari

Zaza Calzia, cagliaritana d'origine, sassarese di formazione - componente del Gruppo "A" nella omonima Galleria - romana d'adozione, prosegue con questa sua personale un filone di ricerca che ha preso le mosse nel lontano 1964 e si è arricchito e approfondito a partire dai primi anni Ottanta. Non a caso dunque l'artista mantiene invariato, rispetto alla presentazione di precedenti lavori, il titolo di "Léttres découpées" (cui aggiunge una "Seconda proposta") per un'operazione che, nella pratica del collage di lettere né leggibili né tanto meno significanti, sviluppa la composizione organizzando un materiale fantastico mantenuto entro le coordinate di un costante esprit de géometriePrincipio ordinatore, ereditato dalla scuola di Mauro Manca in cui si è formata, di addensamenti e rarefazioni ritmicamente cadenzati secondo una mimesi temporale da partitura musicale.A variare nell'ultima produzione, presentata negli spazi espositivi del Centro Culturale Man Ray, dimensione e ritmo.